Studi

Contributo del Tissue Harmonic Imaging nella valutazione dell'epatocoledoco del paziente colecistectomizzato


Questo studio è stato pubblicato sulla rivista "La radiologia medica", organo ufficiale della Società Italiana di Radiologia Medica.

Vincenzo MIGALEDDU - Giuseppe VIRGILIO
Girolamo CAMPISI - Danilo SIRIGU
Giulio Cesare CANALIS

Introduzione. Lo studio ecografico della via biliare principale del colecistectomizzato è spesso difficoltoso per la presenza di meteorismo, di cicatrici cutanee, di aderenze interne. Scopo del nostro lavoro è valutare l’utilità dell’impiego del Tissue Harmonic Imaging (THI) in tale situazione clinica. Tale tecnica sfrutta per la formazione dell’immagine oltre che l’eco fondamentale, anche le sue armoniche. Ciò consente di migliorare il rapporto segnale-rumore riducendo notevolmente gli artefatti presenti nell’immagine ecotomografica convenzionale.

Materiale e metodi. Sono stati valutati 76 pazienti colecistectomizzati consecutivi (53 F, 23 M; età media 56,9±14,5 DS, range 20-81). I pazienti sono stati esaminati a digiuno. L’esame è stato condotto in una prima fase con l’immagine ecotomografica convenzionale ed in una seconda fase con il THI. In relazione alla capacità di visualizzare il tratto distale coledocico ed in particolare in relazione alla possibilità di esprimersi sul contenuto endoluminale, il risultato dello studio è stato valutato in cieco da tre operatori con differenti giudizi qualitativi: insufficiente (1), sufficiente (2), buono (3) e ottimo (4).

Risultati. Il calibro medio del coledoco è risultato di 4,74±2,3 (range 1,6-13 mm). All’esame convenzionale nel 30% dei casi si è avuta una visualizzazione insufficiente; nel 52% sufficiente, nel 18% buona. Con il THI si è avuta una visualizzazione sufficiente nel 17%, buona nel 59%, ottima nel 24%. In 10 pazienti su 76 (13%), sono stati ritrovati calcoli coledocici con il THI e solo in 5 pazienti con l’ecotomografia convenzionale con un guadagno diagnostico del 50%. Tutti i tre radiologi (A, B e C) hanno valutato il THI migliore dell’Etg convenzionale (p-value <0.0001,Wilcoxon signed rank test). La media (dev. Standard) delle differenze tra THI e ETG convenzionale sono state per i radiologi A, B e C rispettivamente 1,25 (0,57), 1,22 (0,51), 1,09 (0,57). Inoltre non esistono differenze significative tra i tre radiologi nella valutazione dei pazienti più anziani (74 anni) e pazienti più giovani (p-value = 0,35, Wilcoxon sign rank-sum test). Alla stima dell’indice di concordanza (Kappa pesato Kw di Cohen), si è ottenuto un miglioramento della concordanza fra gli osservatori (0,71 e 0,80 tra A e B; 0,7 e 0,79 tra A e C; 0,71 e 0,81 tra B e C rispettivamente per l’ecotomografia convenzionale ed il THI).

Conclusioni. Il THI è risultato superiore all’ecotomografia convenzionale nello studio della via biliare

PAROLE CHIAVE: Ecografia - Immagine Armonica Tissutale - Ecografia, calcolosi del coledoco - Calcolosi della colecisti - Colecistectomia.