SMIRG No Profit Foundation logo Logo SIUMB
Società Italiana di
Ultrasonologia in
Medicina e Biologia
Con il contributo della
Fondazione Banco di Sardegna

FORMAZIONE A DISTANZA (FAD)

E-learning in Attualità nell'imaging clinico: ruolo dell'eco-contrastografia, nuove linee guida e ricadute farmaco economiche nuovi orizzonti nelle terapie loco regionali eco-guidate

Il coinvolgimento di numerosi esperti di livello internazionale ha lo scopo di mettere insieme esperienze diverse per favorire i momenti di scambio e crescita culturale cosi da fornire ai discenti un vasto panorama di esperienze da cui attingere.

ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO

Il progetto si articola in 3 moduli comprendenti un totale di 15 unità didattiche.

Modulo A: Principi Generali

1° Unità didattica). Microbolle e CEUS :principi farmacologici e tecnologici. M. Bertolotto (Trieste); 3 parti.

2° Unità didattica). Evidenze in Medicina:Microbolle e Linea guida. P Ricci (Roma); 3 parti.

3° Unità didattica). Scenari clinici,microbolle,CEUS e ricadute farmaco-economiche. P Ricci (Roma); 2 parti

4° Unità didattica). Semeiotica e semantica : principi per la refertazione. V. Migaleddu ,(Sassari); 3 parti

Modulo B: Eco-contrastografia d’organo

1° Unità didattica). Eco-contrastografia nelle lesioni benigne del fegato: D. Scanu-(Nuoro ); 4 parti

2° Unità didattica). Eco-contrastografia nelle lesioni maligne del fegato. D. Sirigu (Cagliari); 4 parti

3° Unità didattica). Eco-contrastografia nella patologia renale e urogenitale. M. Bertoloto (Trieste); 5 parti.

4° Unità didattica). Eco-contrastografia: tiroide, paratiroidi e linfonodi. F. Calliada (Pavia); 1 parte.

5° Unità didattica). Eco-contrastografia: lesioni espansive e patologie flogistiche dell'intestino. G.L. Rapacini (Roma); 2 parti.

6° Unità didattica). Eco-contrastografia del pancreas. M. Donofrio (Verona); 2 parti

7° Unità didattica). Eco-contrastografia e traumi addominali R. Lobianco (Napoli); 3 parti

Modulo C: Terapie loco regionali; Eco-contrastografia nel follow up post trattamento e microbolle targhettate e con rilascio loco regionali di farmaci.

1° Unità didattica). Terapia loco-regionale: dalla PEI alle micro-onde. T. Livraghi (Milano); 5 parti.

2° Unità didattica). HIFU: nuovo approccio alla terapia loco regionale. G. Di Candio (Pisa) 3 parti.

3° Unità didattica). Eco-contrastografia: valutazione dell’efficacia della terapia loco-regionale. F. Calliada (Pavia); 2 parti.

4° Unità didattica). Dalla diagnosi alla terapia: le microbolle nella terapia medica loco-regionale. V. Migaleddu (Sassari); 3 parti.

Tale progetto si articola come un progetto FAD di terza generazione: punta sull'uso delle tecnologie telematiche e si configura come formazione in rete in senso stretto. Le lezioni registrate e fruibili in video di elevata qualità anche audio (circa 15 ore) compongono i moduli e le unità didattiche. La partecipazione ai moduli ed alle unità didattiche dopo l’iscrizione e un test iniziale di competenza avverrà con superamento del relativo test finale di verifica. Tale test sarà presente dopo ogni unità didattica. Il modulo A sarà propedeutico per l’iscrizione ai moduli successivi.

  1. Rivisitare alcuni concetti teorici e pratici dell’Imaging ecografico convenzionale, color Doppler e contrastografico. In particolare per l’eco-contrastografia verranno illustrati i principi delle imaging perfusionale ecografico a confronto con la contrastografia TC e RM.
  2. Verificare le ricadute famaco-economiche dell’ impiego del mezzo di contrasto ecografico nei vari protocolli diagnostici ad una anno di istanza dalla stesura delle linee guida secondo le ultime acquisizione del ministero della sanità;
  3. Ricordare le indicazioni consolidate dell’eco-contrastografia(lesioni focali del fegato ).e illustrare le indicazioni meno conosciute (Rene ,Pancreas e intestino e small parts.)
  4. Aggiornare le conoscenze nel campo delle terapie fisiche loco-regionali
  5. Prospettare le nuove frontiere dell’imaging perfusionale, funzionale e molecolare illustrando le possibilità delle terapie mediche loco-regionali eco guidate mediante la rottura programmata delle microbolle con rilascio di farmaci veicolati.

Risultati attesi e impatti

Comunicare ai discenti conoscenze e creare consapevolezza:

  1. su alcuni concetti teorici e pratici dell’Imaging ecografico convenzionale, color Doppler e contrastografico. In particolare per l’eco-contrastografia verranno illustrati i principi delle imaging perfusionale ecografico a confronto con la contrastografia TC e RM.
  2. Su le ricadute famaco-economiche dell’ impiego del mezzo di contrasto ecografico nei vari protocolli diagnostici ad una anno di istanza dalla stesura delle linee guida secondo le ultime acquisizione del ministero della sanità;
  3. su le indicazioni consolidate dell’eco-contrastografia(lesioni focali del fegato ).e illustrare le indicazioni meno conosciute (Rene ,Pancreas e intestino e small parts.)
  4. su gli aggiornamenti nelle conoscenze nel campo delle terapie fisiche loco-regionali;
  5. su le nuove frontiere dell’imaging perfusionale, funzionale e molecolare illustrando le possibilità delle terapie mediche loco-regionali eco guidate mediante la rottura programmata delle microbolle con rilascio di farmaci veicolati.